Progetti in reteScuola e formazioneRegistratiHome page

 

 






IMPIANTI

 

Home Avanti

Il codice dei colori per i componenti elettrici e la sicurezza (1/9)

1. Il colore

Attraverso i colori la natura ci parla e ci consente di stabilire un rapporto di comunicazione con l'ambiente circostante. E' tramite i nostri sensi che i colori ci mettono in contatto con la realtà e ci permettono nello stesso tempo di trasmettere dei messaggi che possono esprimere, a seconda delle circostanze, sentimenti, concetti e segnali, fino a costituire a volte un linguaggio vero e proprio.

Fig. 1 I colori ci permettono di comunicare con l'ambiente circostante

L'associazione mentale codice-colore favorisce l'apprendimento e la memorizzazione e per questo motivo il colore è proficuamente utilizzato dall'industria: a livello commerciale per rendere riconoscibili i prodotti e a livello tecnico per identificare i componenti (componenti elettronici, tubazioni per fluidi, conduttori elettrici, segnalazioni su pannelli di controllo, cartelli monitori, ecc). A livello tecnico, in particolare, i colori assumono un significato ben preciso, spesso stabilito e riconosciuto internazionalmente.

1.1 Colore e contrasto

I colori così come ci appaiono dipendono dalla luce bianca: diffusa o riflessa da parte di corpi opachi, trasmessa attraverso corpi trasparenti oppure emessa da sorgenti luminose come fiamme, lampade, ecc... Se si escludono quest'ultime, il colore di un corpo in definitiva dipende dalla luce che lo illumina, dai pigmenti colorati che lo ricoprono e dall'occhio che riceve le radiazioni che esso emette. La necessità di attirare l'attenzione e rendere riconoscibile un messaggio si deve a volte conciliare con l'esigenza di migliorarne la leggibilità. Questo può essere ottenuto applicando un giusto contrasto che metta in rilievo i contorni dei vari elementi che compongono l'immagine. Il contrasto può essere ottenuto tra colori diversi (un colore per lo sfondo e un diverso colore per segni e caratteri che li faccia risaltare rispetto allo sfondo) oppure tra tonalità diverse del medesimo colore (contrasto di chiaro-scuro, ma anche contrasto tra tonalità calde e fredde dello stesso colore). Nella pratica normalmente si tende a realizzare il massimo contrasto possibile: un esempio può essere quello della segnaletica stradale, dove si utilizzano soltanto il colori bianco, rosso, nero, giallo, blu e verde in abbinamenti che occupano i primi posti nella scala dei contrasti (tab.1). La scala dei contrasti (rilevata empiricamente attraverso studi sulla percezione visiva media effettuata su un campione di individui) può servire per la scelta degli abbinamenti che assicurano il miglior risultato, senza dimenticare però che la leggibilità non dipende soltanto dall'accoppiamento dei colori ma anche dalla forma e dalla grandezza del corpo di segni e caratteri. Nella scala, rappresentata in ordine decrescente, la prima coppia è nero su giallo che garantisce il miglior contrasto mentre l'ultima è verde su sfondo rosso che fornisce il contrasto peggiore.

 

Testo

Sfondo

Testo

Nero

Giallo

Nero su Giallo

Verde

Bianco

Verde su Bianco

Rosso

Bianco

Rosso su Bianco

Blu

Bianco

Blu su Bianco

Bianco

Blu

Bianco su Blu

Nero

Bianco

Nero su Bianco

Giallo

Nero

Giallo su Nero

Bianco

Rosso

Bianco su Rosso

Bianco

Verde

Bianco su Verde

Bianco

Nero

Bianco su Nero

Rosso

Giallo

Rosso su Giallo

Verde

Rosso

Verde su Rosso

1.2 Il codice colore

L'uso codificato del colore può, in alcuni casi, esprimere dei messaggi che influenzano profondamente le relazioni sociali: ad esempio nella simbologia religiosa, nell'abbigliamento giovanile, nelle divise civili e militari, nella colorazione di prodotti industriali, nei colori convenzionali che contraddistinguono i mezzi pubblici come tram e taxi, ecc... In altri casi il colore possiede caratteristiche definite e normate e ad esso è assegnato un significato specifico riferito alla sicurezza o all'identificazione di determinati componenti. Lo scopo della presente guida è proprio quello, per quanto possibile, di raccogliere e commentare i riferimenti normativi o di origine storica relativi all'uso del colore nella pratica impiantistica, con particolare riferimento alla sicurezza degli impianti elettrici e delle macchine.

 

continua...

Inizio pagina

 

Prodotto da Elektro 2000

Diritti sul Copyright